Via San Gregorio Armeno, meglio nota come la via dei presepi, ricalca fedelmente il tracciato viario della Neapolis greca, e poi romana. L’asse viario è sovrastato dalla sontuosa Chiesa barocca di Santa Patrizia e dal suo campanile.

Una chiesa leggendaria

La Chiesa di San Gregorio Armeno è nota anche come chiesa di Santa Patrizia, perché vi sono custodite le reliquie della santa. Il primitivo impianto della chiesa risale al 930 d.C. e fu realizzato sul tempio pagano di Cerere; una leggenda narra che qui si stabilirono le monache che, fuggite da Bisanzio per sfuggire alle persecuzioni, portarono con sé le reliquie di San Gregorio.

L’aspetto attuale della chiesa risale alla ricostruzione del 1572, e poi ancora nel 1682: è in stile barocco ed è una delle chiese più sontuose della città. Il chiostro dell’annesso convento ha nel centro una fontana barocca in marmo con le statue di Cristo e la Samaritana, a ricordo dell’episodio evangelico della samaritana al pozzo che dà da bere a Gesù.

Decorazioni interne

Alla decorazione dell’interno della chiesa hanno collaborato numerosi artisti, tra i quali va ricordato Luca Giordano, che realizza la Gloria di San Gregorio sulla semicupola dell’abside e L’imbarco, il viaggio e l’arrivo delle monache armene con le reliquie del santo nella controfacciata. Il soffitto ligneo a cassettoni di fine Cinquecento è davvero pregevole, così come i due organi. All’esterno risalta il campanile realizzato al di sopra di un cavalcavia che sovrasta via San Gregorio Armeno.

san_gregorio_armeno_soffitto_sangennaroedintorni.it

Via San Gregorio Armeno

Universalmente nota come la via dei presepi, questa strada collega piazza San Gaetano con via San Biagio dei Librai e fiancheggia il convento di San Gregorio Armeno e ricalca fedelmente il tracciato viario della Neapolis greca, e poi romana. Una strada dunque molto antica e con una sua tradizione particolare: vi si aprono infatti le botteghe di arte presepiale, ovvero di statuine del presepe.

san_gregorio_armeno_via_sa_gregorio_sangennaroedintorni.itsan_gregorio_armeno_pastori_2_sangennaroedintorni.itsan_gregorio_armeno_pastori_2_sangennaroedintorni.it

Quella dei presepi è una tradizione napoletana del Settecento. L’invenzione del presepe napoletano è attribuita a San Gaetano da Thiene che giunse a Napoli nel 1534. Da lì in avanti si sviluppa un’arte che non si limita alla rappresentazione delle figure protagoniste del presepe tradizionale (Madonna, San Giuseppe, Gesù Bambino), ma si allarga a comprendere figure anche profane e ambientazioni quanto mai variegate e vivaci. Gli artigiani del presepe sono detti “pastorai” perché in fondo tutti i personaggi che fanno da contorno alla scena della natività dovrebbero essere pastori. In via San Gregorio Armeno si trovano ancora le botteghe dei pastorai che producono, accanto alle figure canoniche, anche personaggi contemporanei.

Come raggiungerci

Via S. Gregorio Armeno, 1 – 80138 Napoli

Metro Linea 1 – Fermata Dante
A piedi 919 m, 10 minuti

Autobus R2 – Fermata Umberto I° – Academy School
A piedi 622 m, 8 minuti

Metro Linea 2 – Fermata Piazza Cavour
A piedi 1 km, 13 minuti

Autobus E1 E2 – Fermata via Duomo – Tribunali
A piedi 443 m, 5 minuti

ORARIO E PREZZI

Lun-sab 09.00 – 12.00 (Chiesa)
Dom e festivi 09.00 – 13.00 (Chiesa)
Il Chiostro tutti i giorni 9.30 – 12.00

Intero = € 0.00
Minori di 10 anni = GRATIS
Da 10 a 25 anni = € 0.00

CONTATTI

081 552 01 86
081 551 70 76

Summary
San Gregorio Armeno | San Gennaro & Dintorni
Article Name
San Gregorio Armeno | San Gennaro & Dintorni
Via San Gregorio Armeno, meglio nota come la via dei presepi, ricalca fedelmente il tracciato viario della Neapolis greca, e poi romana. L'asse viario è sovrastato dalla sontuosa Chiesa barocca di Santa Patrizia e dal suo campanile.
Dintorni
Author
Publisher Name
Overall Media
Publisher Logo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta sempre aggiornato sugli eventi del Centro Storico di Napoli

Complimenti! Ti sei iscritto alla Nostra Newsletter