Seleziona una pagina

Manca davvero poco al prossimo miracolo di San Gennaro previsto per il primo sabato di Maggio, scopriamo qualcosa  in più sulla prodigiosa liquefazione.

UN MIRACOLO LAICO

Ogni anno il sabato precedente la prima domenica di Maggio è atteso il miracolo laico della liquefazione del sangue di San Gennaro. Questo è il primo dei tre miracoli previsti durante l’anno.  In questi giorni l’attesa è ancora più forte visto che l’ultima volta, il 16 dicembre, il miracolo di San Gennaro non è avvenuto.  Molti fedeli ritengono che la mancata liquefazione del sangue possa essere un’avvisaglia di un pericolo imminente ma Monsignor Gregorio ha invitato i fedeli alla calma, alla serenità e alla preghiera. Non ci resta, quindi, che attendere il 6 maggio e sperare in un nuovo miracolo.

 

Cosa è successo quando il miracolo non è avvenuto?

Statisticamente fra i tre miracoli annuali è proprio quello del 16 dicembre il più “problematico”. Andiamo a vedere cosa è accaduto nel ‘900 quando il sangue non si è sciolto:

 

– 1939: inizio della Seconda Guerra Mondiale
– 1940: ingresso dell’Italia nel secondo conflitto mondiale
– 1943: occupazione nazista
– 1973: diffusione del colera a Napoli
– 1980: il terremoto irpino

Anche il 5 maggio del 1976 il sangue non si è sciolto e lo stesso anno è avvenuto un altro terribile terremoto, solo che è successo in Friuli a più di 1000 km di distanza da Napoli.

 

E nei secoli precedenti?

Secondo i Diari del miracolo dal 1661 al 1921 sono avvenuti 780 miracoli, di cui: 159 mediocri, 49 sfavorevoli, 35 pessimi e 77 nulli. Tale distinzione è data dal fatto che esistono sei tipi di miracolo. Il 28% dei miracoli non avvenuti è stato a dicembre.

Ecco cosa è avvenuto in occasione di miracoli pessimi o sfavorevoli:

  • 22 epidemie,
  • 11 rivoluzioni,
  • 3 siccità,
  • 1 invasione dei Turchi,
  • 14 arcivescovi morti entro l’arco temporale dei trenta giorni,
  • 7 re morti entro l’arco temporale di sessanta giorni,
  • 1 vicerè morto tre mesi dopo,
  • 9 papi morti nell’arco temporale di poche settimane,
  • 4 guerre,
  • 7 alluvioni,
  • 3 carestie,
  • 11 eruzioni del Vesuvio,
  • 19 terremoti,
  • 3 persecuzioni religiose.

La Processione di San Gennaro: appuntamento il 6 maggio 2017

La Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro invita i napoletani e tutti i fedeli a partecipare, come da tradizione, alla storica processione del Busto Reliquiario e del Tempietto contenente le ampolle del sangue di San Gennaro, e 19 dei busti raffiguranti i Santi Compatroni.

La processione partirà dal Duomo alle ore 17 e attraverserà le strade del centro storico di Napoli. Alle 18 avrà inizio la celebrazione Eucaristica officiata dall’Arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe.

Per tutta la settimana seguente, nella Reale Cappella del Tesoro, sarà esposta la teca contenente le ampolle del Sangue per il tradizionale bacio da parte dei fedeli.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta sempre aggiornato sugli eventi del Centro Storico di Napoli

Complimenti! Ti sei iscritto alla Nostra Newsletter