Seleziona una pagina

San Gennaro è definito il Santo della città ma ha fedeli in tutto il mondo e i giorni dei miracoli sono dei veri e propri eventi.

IL MIRACOLO DELLA LIQUEFAZIONE DEL SANGUE

Credenza comune è che il miracolo di San Gennaro avvenga una sola volta l’anno, il 19 settembre in occasione dell’anniversario della sua morte. Non è così, il miracolo avviene tre volte l’anno: il primo sabato di maggio, il 19 settembre e il 16 dicembre.

Il primo sabato di maggio

In questa occasione il Busto, ornato dei preziosi paramenti vescovili e il reliquiario con le ampolle, vengono portati in processione, insieme ai busti d’argento dei santi compatroni di Napoli, dal Duomo alla Basilica di S. Chiara, e solo in seguito alle preghiere avviene la liquefazione del sangue raggrumito;

Il 19 settembre

Anche in questa occasione dopo le preghiere, con la presenza del cardinale arcivescovo, autorità civili e fedeli, avviene il miracolo. Avvenuta la liquefazione la teca sorretta dall’arcivescovo, viene mostrata, quasi capovolgendola, ai fedeli e i più vicini possono baciarla; il sangue rimane sciolto per tutta la settimana successiva e i fedeli sono ammessi a vedere da vicino la teca e baciarla con un prelato che la muove per far constatare la liquidità. Al termine della settimana viene di nuovo riposta nella nicchia.

Il 16 dicembre

In questo si giorno si celebra la “festa del patrocinio di s. Gennaro”, in memoria della disastrosa eruzione del Vesuvio nel 1631, bloccata dopo le invocazioni al Santo.
Non è scontato che il sangue si sciolga ogni volta, difatti a dicembre 2016 il miracolo non è avvenuto.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta sempre aggiornato sugli eventi del Centro Storico di Napoli

Complimenti! Ti sei iscritto alla Nostra Newsletter